PubblicAzione-Newsletter. Anno VII, N. 8/2018 02 marzo 2018

Fp Cgil Lombardia ha lanciato la propria campagna per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie nelle pubbliche amministrazioni al Di Vittorio della Camera del lavoro di Milano. Salone pieno, nonostante la neve e le assenze di tanti dipendenti comunali impegnati per le elezioni politiche e amministrative del fine settimana
 
2 mar. - Ci siamo. La Fp Cgil Lombardia ha aperto la campagna elettorale per le Rsu 2018 insieme a centinaia di candidate e candidati da tutta la Lombardia, ospitati dalla Cgil di Milano nel Salone Di Vittorio, luogo storico di assemblee, confronti, discussioni, proclamazioni di scioperi e mobilitazioni. Azioni che la Fp Cgil, a tutti i livelli, ha messo in campo sempre in questi anni. Lo ha ricordato Manuela Vanoli, segretaria generale della Fp Cgil Lombardia, contestando nel suo intervento di apertura la bagarre creata in questi giorni da Nursing Up e altri sul rinnovo contrattuale della sanità pubblica. Per Vanoli “attacchi strumentali di sindacati totalmente assenti dalla scena sindacale e politica fino a ieri”. La Cgil c’è sempre stata, si è mobilitata da subito per i contratti e per le risorse. “Ci presentiamo davanti ai lavoratori con i contratti rinnovati dopo anni di attesa. Contengono tutto quello su cui ci eravamo impegnati. La storia ci insegna che insieme siamo più forti. Noi vogliamo valorizzare le professioni in un contesto in cui ognuno ha il suo merito”. Stoccata ai corporativi. E rivendicazione della fatica, del lavoro e dei risultati ottenuti, tra cui più potere contrattuale per le future Rsu. Si vota il 17-18-19 aprile, nella sola Lombardia sono coinvolti circa 400mila impiegati pubblici. Ai candidati la Fp Cgil ha consegnato una “cassetta degli attrezzi” da usare durante e dopo la campagna elettorale. Chi l’ha riempita? Per primo Alessandro Amadori, vicepresidente Istituto Piepoli ed esperto di comunicazione. “Lavoro per voi perché credo nella vostra organizzazione sindacale”, ha detto, ricordando che la Cgil vanta 5 milioni di iscritti in Italia “e chi altri può farlo?”. In hoc signo vinces, sotto questo segno vincerai, ha esortato Amadori citando Costantino, per poi illustrare i meccanismi delle campagne elettorali. Poi la volta di Clara Modena, dipartimento formazione Fp Cgil nazionale, che ha raccontato i percorsi formativi già svolti dalla categoria e quelli che verranno attivati, per delegate e delegati. E ancora Giorgio Saccoia, responsabile della comunicazione nazionale, che ha illustrato il nuovo sito della categoria, il sito elezionirsu.it e le app progettate dalla categoria. Roberto Di Capua di Sintel ha spiegato le potenzialità della piattaforma SinCgil. La cassetta degli attrezzi è carica. È ora di fare il cambiamento. Come ha detto Elena Lattuada, segretaria generale Cgil Lombardia: “Noi, come Cgil, pensiamo che il nostro grande valore è la forza che delegate e delegati mettono nell'essere la "prima faccia" nei luoghi di lavoro. Metterci la faccia significa non essere soli. In questi anni abbiamo dovuto rispondere a bisogni individuali, trasformandoli in collettivi. Sappiamo tradurre i bisogni perché siamo radicati. Ci siamo, possiamo trasformare i bisogni in un possibile cambiamento". Le conclusioni della partecipata assemblea della Fp Cgil Lombardia sono state affidate alla leader nazionale della categoria Serena Sorrentino. “Se la Cgil è il primo sindacato nelle Pa è perché noi siamo una comunità. Persone convinte che l’azione collettiva fa la differenza”. Per Sorrentino la funzione dei sindacalisti è quella di intercettare i bisogni dei lavoratori e dare una risposta che rappresenta fiducia, speranza, rassicurazione. “La Cgil è forte, ha avuto il coraggio in questi anni, senza isolarsi, di ascoltare le istanze e progettare la contrattazione”. E di rinnovare i contratti, “in coerenza con quanto abbiamo detto a lavoratrici e lavoratori”. Impegni mantenuti. Ora, come ha detto Sorrentino, “stravinciamo” le Rsu. “Orgogliosi di essere la Cgil, orgogliosi di essere valore pubblico”. (aa) 

Il servizio a cura di Alessandra Manzanares (video) >>>  | Immagini e clip >>>

#Rsu18 / La scelta di Luciana Rizzi

“Meno oppressione per tutti – dice la candidata alle Rsu del Comune di Talamona -. La Cgil mi ha dato modo di esprimere me stessa: sono una persona che vede nell’azione la risoluzione a tanti problemi” 

Continua a leggere >

#Rsu18 / Siamo valore pubblico: ouverture lombarda

La Fp Cgil Lombardia apre la campagna elettorale per le Rsu con grande assemblea conclusa dalla segretaria nazionale Fp Cgil Serena Sorrentino

Continua a leggere >

#Rsu18 / Giuliana Rota e il voto utile alla Cgil

Noi rappresentiamo tutti e ci siamo sempre stati. Altre sigle sindacali protestano solo ora, dov’erano gli anni passati?”

Continua a leggere >

Pronto Soccorso di Gallarate: Fp Cgil Varese presenta esposto alla Procura

Per la categoria è leso il diritto alla salute sancito dalla Costituzione

Continua a leggere >

Amministrative 2018 / I dipendenti di Regione Lombardia incontrano i candidati presidente

L’iniziativa organizzata ieri all’Auditorium Testori da Fp Cgil Lombardia, Filcams e Fisac Cgil Milano 

Continua a leggere >

Pa / Il Progetto Barsop

Si è tenuta il 26 febbraio a Bruxelles la conferenza conclusiva sul progetto dell’Aias (The Amsterdam Institute for Advanced Labour Studies) che ha analizzato la contrattazione e il dialogo sociale nel settore pubblico in Europa. Per i rinnovi contrattuali Italia citata come caso virtuoso

Continua a leggere >

#Rsu18 / Antonio Foschi e l’Arpa da stabilizzare

“Per il bene di tutti, non di qualcuno”, sottolinea il candidato alle Rsu, che pensa ai precari e all’applicazione del nuovo contratto

Continua a leggere >

SOS Cfp Zanardelli

Il centro è un’eccellenza con le sue 9 sedi nel territorio e rappresentando il 40% della formazione professionale bresciana. Fossati (Rsu Fp Cgil): servono risorse, siamo valore pubblico

Continua a leggere >

Coop Olinda / Licenziarsi contro l’intollerabile

Nel mantovano servizi per i migranti a rischio. Un’attività delicata gestita da personale senza stipendio

Continua a leggere >

Regione Lombardia: quale presidente per i lavoratori e per i servizi

I candidati alle regionali a confronto coi dipendenti che intendono conoscere progetti e prospettive per il sistema regionale

Continua a leggere >

#Rsu18 / Enrico Togni, il Comune di Bergamo e il metodo Cgil

“Prima il collettivo, poi il personale”, dice Togni. “La Cgil non è asservita”

Continua a leggere >
*|REWARDS|*