Cerca

Dirigenza medica e sanitaria / Accordo lombardo per stabilizzare i precari

Ribera (Fp Cgil): coinvolti nell’intesa anche i profili sanitari e assimilabili del Ssr
4 lug. – Dopo i precari del comparto, ieri è stata la volta anche dei precari della dirigenza del servizio sanitario che, con l’accordo tra Assessorato Regionale al Welfare e sindacati, potranno essere stabilizzati. “Sono interessati dall’accordo medici, veterinari, dirigenti e – questa è la vera novità - tutti i profili sanitari e assimilabili che operano nella sanità pubblica – specifica Sonia Ribera, segretaria Fp Cgil Medici Lombardia -. Purtroppo non è stato possibile ottenere un dato preciso su quanti siano i dirigenti interessati, almeno quelli a tempo determinato. Dovrebbero essere qualche centinaio”. Le aziende sanitarie lombarde dovranno ora provvedere al bando per i precari che saranno reclutati “attraverso procedure ad evidenza pubblica e avendo negli ultimi 8 anni ed entro il 31 dicembre 2017 maturato 3 anni di servizio”. Per quanto riguarda invece gli atipici il confronto resta aperto. “A differenza che per le lavoratrici e i lavoratori del comparto sanità, questi dirigenti sono considerati liberi professionisti e quindi si dovrà valutare con quali procedure poterli stabilizzare” chiude Ribera.
tiziana.altea | 04 luglio 2018, 10:00
< Torna indietro