Cerca

Econord: firmata l’ipotesi di accordo aziendale 2018–2010

L’intesa riguarda le aziende di igiene ambientale dei territori di Como, Lecco, Monza, Milano, Varese e Ticino Olona
13 apr. – Firmata due giorni fa tra Econord, organizzazioni sindacali e Rsu un’ipotesi di accordo aziendale che interessa circa 1000 lavoratori, distribuiti sulle sedi di Como, Lecco, Monza, Milano, Varese e del legnanese. “È un accordo tutto economico ma abbiamo riconquistato un tavolo dopo anni di fermo e ottenuto un risultato soddisfacente” afferma Natale Minchillo della Fp Cgil Lombardia. La contrattazione è bloccata dal 2012 e fino a tutto il 2016 i lavoratori hanno preso, come da contratto nazionale, 150 euro all’anno di Erg, l’elemento retributivo di garanzia, che per il 2017 salirà a 170 euro annui. “A partire dal 2018, a piene condizioni, diventeranno 590 euro per tutti, operatori ecologici e impiegati, e di tutte le categorie” spiega il sindacalista, che tra i punti di rilievo dell’intesa segnala anche i premi di presenza e diligenza e il contributo per patente C e certificazione Cqc. “Per il premio di presenza le uniche assenze che saranno calcolate sono quelle di malattia. Non vengono dunque prese in considerazione le altre (ferie, rol, permessi vari, ecc.). Il premio si attesta su 390 euro annui ma, in virtù della redistribuzione delle quote non assegnate, potrà essere anche superiore per i lavoratori nelle fasce più basse di malattia, cioè 0–6 giorni e 7–10 giorni”. Sul premio di diligenza? “Quello riguarda la qualità del lavoro svolto. Per operatori ecologici ed autisti, ad esempio, vale complessivamente 200 euro annui. Indicatori che vanno a incidere sul premio sono i sinistri passivi, quelli dove è accertata la responsabilità del lavoratore, per cui 100 euro sono assegnati a chi non fa sinistri, 80 ha chi ne fa 1 sinistro e 50 a chi ne fa 2, su una franchigia massima di 1000 euro. Poi bisogna rispettare le buone prassi” Cioè? “Compilare correttamente la modulistica aziendale, tenere pulito e in condizioni efficienti il mezzo, usare gli attrezzi aziendali in modo idoneo e corretto”. In caso di mancanze come si procede con le quote? “100 euro saranno dati a chi ha 1 solo rilievo aziendale, 80 a chi ne ha 2, 50 a chi ne ha 3”. Da questi numeri si capisce che sbagliare può essere frequente. “Non sbaglia chi non lavora e questo è pure un lavoro duro” replica il segretario. Come funziona il finanziamento per la patente C e la Carta di Qualificazione Conducenti? “Il lavoratore può optare per un contributo del 30% a fondo perduto e un finanziamento del 50% del costo sostenuto, oppure per il finanziamento del 100% che dovrà restituire entro 60 mesi”. Ci sono questioni rimaste in sospeso? “Il welfare aziendale. Le parti si troveranno in seguito per capire a quali prestazioni legarle. Come Cgil puntiamo a che le risorse siano destinate ai fondi contrattuali di previdenza complementare Previambiente e di assistenza sanitaria integrativa Fasda. Ancora, tutte le organizzazioni sindacali e le Rsu devono lavorare insieme per presentare entro fine anno a Econord una proposta per portare a casa, nel 2019, anche un premio di singolo cantiere”. L’accordo, che vale per il triennio 2018–2020, partirà, sciolte entro il 30 aprile le riserve tra le parti, con il mese di maggio. La Fp Cgil si è già messa in pista per organizzare le assemblee di consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori.
tiziana.altea | 13 aprile 2018, 14:45
< Torna indietro