Cerca

#Rsu18 / Riccardo Rattini e il valore pubblico di un lavoro legato alla vita dei cittadini

Il candidato alle Rsu per le liste Fp Cgil è tecnico catastale alle Entrate di Pavia
10 apr. – “Siamo valore pubblico. Senza il nostro lavoro la macchina Stato non può funzionare. Siamo legati alla vita dei cittadini. Trattiamo di terreni, fabbricati e atti notarili”. Riccardo Rattini, 44 anni, originario dell’Alta Valle Staffora, sposato, padre di una figlia adolescente, vive a Montebello della Battaglia. E lavora all’agenzia delle Entrate (ex Territorio) di Pavia. “Sono entrato nella pubblica amministrazione nel 1998. Ho iniziato come lavoratore socialmente utile, per i primi 3 anni – racconta -. Dopo altri 5 anni a tempo determinato, finalmente è arrivato il posto fisso”. Cosa fai? “Sono tecnico di catasto fabbricati. Ricevo e lavoro le pratiche e faccio le dovute verifiche esterne di abitazioni e fabbriche”. Rattini è alla terza candidatura nelle liste della Fp Cgil, ma le prime due sono state prima della fusione dell’agenzia del Territorio con quella delle Entrate. Perché la Cgil? “Con la Cgil sono nato sindacalmente nel 2001. È il sindacato con i valori per i quali spendersi. Il primo è che rappresenta tutte le lavoratrici e i lavoratori, non è settoriale. E ci mette la faccia, come ce la metto io. Mette serietà e costanza. Io mi ricandido perché credo siano necessarie persone che lavorano per i lavoratori”. Tra le problematiche che il candidato si propone di risolvere con la Rsu c’è quella connessa alle attività esterne. “Ci serve l’auto di servizio per i controlli esterni. Usando l’auto personale, come normalmente facciamo, ci rimettiamo sempre. Negli anni passati, ad esempio, sono stato coinvolto con una squadra di colleghi nel progetto sui fabbricati fantasma. Abbiamo dovuto fare controlli anche fuori provincia, a Bergamo, Brescia, Lecco. Con i rimborsi che riceviamo, l'usura del mezzo non viene considerata. E non mi pare corretto”. Un’altra questione riguarda le relazioni con la controparte, che si sono un filo guastate per via di altre sigle sindacali. “Da un anno e mezzo come Cgil stiamo recuperando il dialogo con l’amministrazione, è più utile e un bene per tutti” sottolinea Rattini. Orgoglioso di un pregio del suo ente: “Il principale compito del catasto è la conservazione degli atti. La nostra banca dati, che contiene tutti i documenti, da inizio secolo, con le visure di terreni, abitazioni e fabbricati, è la più aggiornata di tutte le Pa. E questa documentazione può essere trasmessa per via telematica da tecnici, geometri e ingegneri, senza dover passare dai nostri uffici”.
tiziana.altea | 10 aprile 2018, 10:26
< Torna indietro