Cerca

Sicurezza e Difesa / Fp e Silp Cgil sollecitano la riapertura del tavolo

Dopo l’accordo del 26 gennaio, bisogna affrontare le code contrattuali, in particolare sulle parti normative
10 apr. – L’intesa, sulla parte economica, per il rinnovo del contratto di lavoro del personale del comparto sicurezza e difesa è del 26 gennaio scorso. La prima lettera della Fp Cgil e del Silp Cgil al governo per poter trattare su coda contrattuale e parte normativa data 14 febbraio, cui è seguito l’incontro dell’8 marzo. Dopodiché il silenzio. A ragion veduta le due rappresentanze della Cgil ieri sono tornate a scrivere ai ministri ancora in carica della funzione pubblica (Marianna Madia), della difesa (Marco Minniti) e della giustizia (Andrea Orlando) per “sollecitare la rapida apertura del tavolo di confronto. Il ritardo finora accumulatosi è in controtendenza con gli impegni presi dall’attuale esecutivo e mortifica il personale del Comparto, oltre a determinare una lesione grave dei diritti e delle tutele degli operatori in divisa” rilevano i segretari Salvatore Chiaramonte (Fp) e Daniele Tissone (Silp). E non si scherza se, perdurando il silenzio, si evoca la “mobilitazione e un eventuale ricorso alla pubblica protesta”.
tiziana.altea | 10 aprile 2018, 10:23
< Torna indietro