Cerca

#Rsu18 / Erica Cioccala all’ASST di Lodi e la linea del confronto

La candidata Fp Cgil alle Rsu: “L’empatia con cui mi approccio al Consiglio Rsu è quella che pratico quotidianamente come fisioterapista con il paziente”
29 mar. - Erica Cioccala ha 46 anni ed è coordinatrice dei fisioterapisti all’ASST di Lodi. Lavora dal 1993 e dal 2012 è delegata RSU. Si candida per la terza volta nelle liste della Fp Cgil: “Lo faccio per i miei colleghi, per rappresentarli e per migliorare le nostre condizioni di lavoro. E poi lo faccio per mio figlio Marzio, che ha 14 anni e le idee molto diverse dalle mie, perché le nuove generazioni hanno bisogno del nostro esempio”. Erica è sposata, le piacciono i viaggi e lo sport. Ha amato l’India e avrebbe la valigia pronta, ma la sua vacanza pasquale è appena saltata a causa della febbre del figlio. “Domattina [oggi – ndr] sarei comunque andata al lavoro alle 7:30 e avrei terminato il turno prima della partenza. Sono sempre di corsa ma mi piace così, sono stata una pallavolista agonista e sono una subacquea”. Le energie non le mancano di certo; ha scelto la Cgil perché “sono i soli sensati e coerenti, i segretari e i funzionari della mia organizzazione sono gli unici che mi piacciono”. Dei suoi anni di esperienza sindacale ricorda con orgoglio la realizzazione di una progressione orizzontale per tutti i colleghi due anni fa. “Resta ancora molto da fare, il nuovo contratto nazionale restituisce un po’ di spazio alla contrattazione nell’ambito dell’organizzazione del lavoro e per noi delegati sarà una sfida. Nel prossimo mandato mi batterò per ottenere maggiore trasparenza nei criteri di assegnazione delle posizioni organizzative e dei coordinamenti. Rinnovo il mio impegno da delegata con la voglia di imparare e approfondire, perché è essenziale non radicarsi a prescindere su determinate posizioni, non osteggiare per partito preso, il confronto è sempre fondamentale, io diffido dalle urla che sminuiscono il nostro ruolo e il sistema intero. L’empatia con cui mi approccio alle riunioni Rsu è quella che pratico quotidianamente come fisioterapista con il paziente, purtroppo ho perso un po’ questa parte clinica da quando svolgo la parte burocratica del coordinamento e quella didattica dell’insegnamento nei corsi per gli OS e in quelli sulla sicurezza”. (Lucilla Pirovano)
pubblicazione | 29 marzo 2018, 09:04
< Torna indietro