Cerca

#Rsu18 / Susanna Mariotti alla prima candidatura

La Cgil non è solo “una quota da pagare”, ma un punto di riferimento sul posto di lavoro
5 mar. – E’ la prima volta che Susanna Mariotti si candida alle Rsu. “Sono iscritta già da qualche anno alla Cgil, avevo voglia di fare questa nuova esperienza”. In servizio all’ufficio protocolli e tributi del Comune di Malonno, in Valcamonica, affianca anche la collega dell’ufficio anagrafe. “Il nostro è un piccolo Comune, siamo in pochi e ci occupiamo di più uffici – racconta la candidata Fp Cgil -. Il clima è sereno, ma capitano discussioni legate alle responsabilità e alle competenze non chiarite in modo preciso, proprio perché ci occupiamo di tante cose. Abbiamo chiesto aiuto al sindacato per cercare di definire meglio certe posizioni. E’ importante che ci sia una figura che aiuta a risolvere i problemi e gli attriti tra i colleghi”. Per Mariotti la Cgil è un sindacato “vicino ai lavoratori”, non solo una tessera da pagare “come qualcuno potrebbe pensare”. “A volte – dice - il sindacato è percepito come superfluo, ma non è così. E’ molto importante. E’ un punto di riferimento, di aiuto, di confronto. Il sindacalista conosce le questioni del lavoro e supporta tutti. Ne ho parlato con la mia collega dell’ufficio anagrafe, l’ho convinta a iscriversi alla Cgil”. (aa)
angela.amarante | 05 marzo 2018, 09:00
< Torna indietro