Cerca

Punto Contratti / Sanità pubblica, Fp Cgil vuole un rinnovo migliorativo

Il sindacato chiede “miglioramenti e in tempi celeri: c’è bisogno di stringere per arrivare presto a un accordo”
13 feb. – Stringere i tempi e arrivare a un rinnovo che migliori le condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori. Rispettando l’accordo del 30 novembre 2016 che prevede un aumento medio di 85 euro mensili. Ieri si è tenuto all’Aran un nuovo incontro sul contratto della sanità pubblica e la Fp Cgil nel chiedere chiarezza sulle risorse aggiunge:  “serve introdurre quei cambiamenti che devono portare alla cancellazione della legge Brunetta e impedire deroghe nell’orario di lavoro. Così come su questioni nodali, quali incarichi e classificazione, non si possono attuare soluzioni pasticciate: i professionisti e gli operatori sanitari hanno bisogno di certezze e di valorizzazione delle proprie competenze, della responsabilità che esercitano, della formazione e dell’esperienza che maturano”. Poi c’è il versante relazioni sindacali: è alla contrattazione decentrata che va demandata l’organizzazione del lavoro. La devono negoziare le Rsu.
tiziana.altea | 13 febbraio 2018, 07:59
< Torna indietro