Cerca

Contrattazione collettiva e partecipazione

Dalla tesi di Giulia Gentili su “La contrattazione collettiva di secondo livello” conferme sull’importanza dell’apporto che i lavoratori possono dare ai processi decisionali per la qualità dei servizi
28 giu. – Il “tema della partecipazione è divenuto centrale nella discussione sulle prospettive della contrattazione collettiva poiché, proprio in considerazione del generale indebolimento delle istituzioni centralistiche, il tema della democrazia industriale può rappresentare nuove potenzialità per controbilanciare la discrezionalità delle prerogative imprenditoriali”. La tesi con cui, qualche mese fa, Giulia Gentili si è laureata all’Università degli studi di Brescia-Dipartimento di economia e management, riguarda “La contrattazione collettiva di secondo livello”. Tra i punti in cui si snoda il suo lavoro, lungo l’evoluzione delle norme del sistema contrattuale e dei rapporti tra i suoi livelli e i suoi attori, quello della partecipazione, tanto più alla luce dell’accordo del 30 novembre 2016 tra sindacati e Aran, è centrale per la Fp Cgil Lombardia, a cui l’allora laureanda, chiese dei materiali. Così, anche traslate sul sistema dei servizi pubblici, sono valide le considerazioni di Gentili per cui “il coinvolgimento dei lavoratori nei processi decisionali può contribuire a garantire una stabilità di lungo termine e un gioco a somma positiva che rafforzi i benefici dati dal perseguimento d’interessi comuni a più stakeholders”. Globalizzazione e neo-liberismo hanno avuto pesanti ricadute anche sul lavoro pubblico, ad esempio con esternalizzazioni pagate dai lavoratori col dumping contrattuale. Se “la contrattazione di secondo livello assume un ruolo centrale nell’ambito delle logiche di concorrenza globale poiché è a livello decentrato che effettivamente si compete non solo sui costi, ma anche sulla qualità del prodotto, del servizio e, di conseguenza, del lavoro”, questo livello, sinergico al contratto nazionale, può dare sviluppo e valore aggiunto al sistema dei servizi. (ta)
tiziana.altea | 28 giugno 2017, 16:50
< Torna indietro