Cerca

#StopCeta / Cgil contraria a un accordo nocivo

Durante (Cgil): “La Commissione Esteri del Senato ha dato parere favorevole all’accordo, incurante delle osservazioni contrarie alla ratifica fatte nei giorni scorsi in sede di audizione”
28 giu. – Con un presidio organizzato ieri a Roma, la Cgil ha preso posizione contro l’accelerazione in Parlamento della ratifica dell’accordo commerciale internazionale tra Ue e Canada. “Un accordo commerciale come il CETA – sostiene Fausto Durante, responsabile politiche internazionali per il sindacato di corso d’Italia – necessita di un percorso di discussione e il coinvolgimento delle parti sociali e delle organizzazioni dei portatori di interessi molto più ampio e strutturato”. L’accordo minaccia gravemente anche i servizi pubblici. Stando a quanto stabilito dal Ceta, tutti i servizi potranno essere liberalizzati, ad eccezione di quelli inseriti in una “lista negativa”. E pazienza se la privatizzazione dovesse rivelarsi fallimentare: i governi non potranno tornare indietro. Da qui l’impegno anche della Fp Cgil per contrastare l’accordo. Prossima mobilitazione il 5 luglio a Montecitorio. (aa)
angela.amarante | 28 giugno 2017, 17:05
< Torna indietro