Cerca

Vergogne italiane / Perseguitare e chi ne paga (davvero) il prezzo

Il femminicidio è una piaga che il codice penale, dopo l’ultima riforma, non aiuterà a combattere
28 giu. – Lo stalking non è più reato. Nella legge di riforma del codice penale è stato introdotto l’art. 162 ter, che prevede l’estinzione dei reati a seguito di condotte riparatorie. Tra questi lo stalking. Cgil Cisl Uil denunciano la novità introdotta al codice, in un paese in cui viene uccisa una donna ogni due giorni. “Lo Stato non può tradire le donne due volte, prima esortandole a denunciare e poi archiviando le denunce, o peggio, depenalizzando il reato di stalking”. Così Loredana Taddei, responsabile politiche di genere della Cgil, Liliana Ocmin, responsabile coordinamento nazionale donne Cisl e Alessandra Menelao, responsabile centri di ascolto della Uil. “Si presume inoltre che la legge sia estesa a tutti i reati contro la persona che prevedono una pena di 4 anni di condanna. Un’assurdità di una gravità assoluta, peraltro in totale contrasto anche con la Convenzione di Istanbul”. (aa)
angela.amarante | 28 giugno 2017, 17:03
< Torna indietro