Cerca

Futuro dell’Unione?

Nel cremonese si scioglie l’Unione Terrae Nobilis ma non esistono atti formali né informazioni ai lavoratori, che aspettano ancora la produttività
8 mar. – Stato di agitazione dei dipendenti dell’Unione Terrae Nobilis, formata dai Comuni di Sospiro, Cella Dati e Derovere. “Per mesi abbiamo chiesto un incontro alla Giunta dell’Unione perché i lavoratori non hanno ancora ricevuto la produttività del 2017 e del 2018, né è stato costituito il fondo per il 2019 – racconta Cesare Leoni, Fp Cgil Cremona  -. Poi si è aggiunta la notizia, che abbiamo letto sui giornali, che l’Unione si scioglierà il 31 marzo. Non solo non siamo stati informati, ma non esiste ancora nemmeno una delibera ufficiale e i lavoratori, a pochi giorni dallo scioglimento dell’ente, ancora non sanno che fine faranno”. Per tutti questi motivi le sigle sindacali del pubblico impiego cremonese hanno convocato l’assemblea dei lavoratori e, su loro mandato, indetto la mobilitazione. Sfocerà in sciopero se non ci saranno risposte dalla Giunta. “Speriamo che si presentino all’incontro in Prefettura – dice Leoni – e che ci diano le doverose informazioni sul futuro dell’Unione e su quanto spetta ai dipendenti in termini di salario”. (aa)
angela.amarante | 08 marzo 2019, 08:58
< Torna indietro