Cerca

Fridays for Future

Il 15 marzo sarà sciopero globale per il clima e l’ambiente. La Cgil sostiene la protesta
18 feb. - “Da sempre impegnati, assieme al movimento sindacale globale ed europeo, nella battaglia per la giustizia climatica, sosteniamo il movimento ‘Friday For Future’ e lo sciopero globale ‘School Strike 4 Climate’ del 15 marzo, promosso dagli studenti di tutto il mondo per rivendicare il diritto ad un futuro su questo pianeta”. É quanto si legge in una nota della Cgil nazionale. Fridays for Future è un movimento globale nato sulla scia delle proteste di  Greta Thunberg, quindicenne svedese che per sensibilizzare il proprio governo dal 20 agosto ha manifestato ogni venerdì di fronte al parlamento svedese. Il suo gesto è stato emulato da giovani di tutto il mondo che ogni venerdì scioperano e si mobilitano nei luoghi più significativi delle loro città. La Cgil e tutto il movimento sindacale internazionale hanno tra le priorità l’impegno per il clima, l’occupazione e lo sviluppo sostenibile a partire dalla contrattazione. Il sindacato di corso d’Italia ha presentato l’anno scorso una piattaforma integrata per tenere insieme tutela dell’ambiente, legalità e creazione di lavoro. “Siamo convinti che, anche nella lotta per la giustizia climatica, le alleanze siano essenziali per sconfiggere l’inerzia dei governi che tutela gli interessi di pochi a scapito della giustizia sociale, dell’equità intergenerazionale e dello sviluppo sostenibile – sottolinea la Cgil  -. Per questo invitiamo studenti, lavoratori e tutti i cittadini a partecipare alle iniziative che ogni venerdì, seguendo l’esempio di Greta Thunberg la giovane attivista svedese, si stanno diffondendo anche nelle piazze italiane”. (aa)
angela.amarante | 18 febbraio 2019, 10:10
< Torna indietro